Ra Ma Da Sa Sa Se So Hong, il Mantra di guarigione del Kundalini Yoga

Il suono come potenza, come vibrazione, come guarigione. Il termine mantra deriva da due parole sanscrite: manas (mente) e trai (liberare da). Letteralmente significa sprigionare la mente. Un mantra consiste in una o più sillabe che creano onde sonore. Il suono è una forma di energia. La combinazione di suono, ritmo, tono e significato purifica la mente e i pensieri determinati dall’ego, che ci impediscono di sperimentare la chiarezza, la pace e la gioia. I mantra sono formule che permettono di collegarci alla nostra vera essenza interiore, alla vera natura che è parte di noi: che poi lo chiamiamo Dio, divinità, Universo, deva, energia cosmica o qualsiasi altra cosa non importa. Il concetto è chiaro, i mantra ci connettono con la nostra natura più profonda agendo direttamente sull’inconscio. Cantando ripetutamente un mantra, stimoliamo i punti di risonanza sul palato, che attivano l’ipotalamo, una ghiandola cerebrale, e apportano benefici a tutto il corpo. Quando si vibra un mantra, è importante articolare i movimenti della bocca e della lingua per ricavarne il massimo beneficio. La posizione della lingua nella bocca è una scienza Yoga a sé. La polarità maschile della lingua si connette con la polarità femminile della bocca in un punto specifico richiesto per produrre il suono, completando un circuito energetico e provocando un effetto specifico nel cervello. Vibrare i mantra, in silenzio o ad alta voce, è un metodo consapevole di controllare e dirigere la mente. Felicità, sofferenza, gioia e rimpianto sono frequenze vibratorie nella mente o onde di pensiero. Quando vibriamo un mantra scegliamo di invocare il potere positivo contenuto in quelle particolari sillabe. Che sia per la prosperità, la pace della mente, l’espandere l’intuizione, o uno qualsiasi dei molti benefici possibili inerenti ai mantra, semplicemente vibrandoli mettiamo in moto vibrazioni che avranno un effetto. Il mantra è, in molte tradizioni, una formula sacra che viene ripetuta come una sorta di preghiera. Come una scialuppa di salvataggio in mezzo alle onde, il mantra ci permette di indirizzare la mente verso un porto sicuro, attraversando le tempeste a cui la vita ci confronta. Ogni mantra ha delle caratteristiche vibrazionali, il Ra Ma Da Sa Sa Se So Hong, (il Siri Gaitri Mantra) è un mantra di guarigione. Trasmesso (come tutti gli insegnamenti) dal Maestro di Kundalini Yoga, Yogi Bhajan, racchiude dei suoni e dei significati specifici: RA simboleggia il Sole, il Padre, l’energia maschile. È una base infuocata, una forza trainante che consente a tutti gli esseri viventi di crescere. MA ha una base d’acqua, simboleggia la Luna, la Madre, l’energia femminile. È la capacità di percepire, accettare, dissolvere, rassicurare. Ma si rivolge al Cosmo attraverso il suono di compassione per diventare la Madre dell’Universo. DA trasporta l’energia della Terra. È la nostra affidabilità, sicurezza, fiducia. È da qui che provengono le nostre radici, per cui possiamo seguire l’energia del sole per seguire un cammino di crescita. SA simboleggia l’aria. È l’Infinito impersonale, l’Universo in tutte le sue manifestazioni. Quando il suono arriva al piano esterno, come un “AAA” che simboleggia l’inizio di tutto. Il suono della SA si ripete due volte e questo è il punto di svolta nel mantra. La prima parte di questo mantra è il flusso ascendente, dove inviamo la nostra richiesta all’Infinito. Raggiungendo l’Universo, il suono SA fa un giro e torna a noi, verso il basso, portando tutta la forza del cosmo, legando insieme terreno e ultraterreno, donandoci coerenza. In altre parole, la seconda parte del mantra trasporta le qualità di guarigione dei mondi superiori sulla Terra. SE è l’individuo, come NOI, ricordandoci che abbiamo sempre una scintilla divina dentro. SO è il nostro significato personale, la nostra identificazione. HONG è l’Infinito, reale e vibrante che ci circonda. Questa è la presenza di Dio in tutto e in tutti. Insieme SO HONG può significare “Io sono te”. Ci rendiamo conto che siamo un’entità unica con l’Infinito universale.

https://www.yoga-magazine.it/2018/12/il-mantra-di-guarigione-del-kundalini-yoga/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *